Wednesday, 26 November 2014

Pompeii: The First Navigation Map

Check out the Pompeii Bibliography and Mapping Project website. They have just made available their first full map for navigation. You can read more about it here. It's looking great - congratulations to Eric and team!

Monday, 24 November 2014

For sale: antique prints

If anyone is interested in buying antique prints of archaeological remains, I encourage you to take a look at the following website: www.philographikon.com. I have bought prints from Rainer Rauhut in the past and have just received this email:
At age 75, after 40 years of a wonderful career, and with no family members following our foot steps in our antiquarian business, we are now in the process of liquidating our still immense stock of antique prints. When you stroll through our website and discover any print of interest to you, please feel free to disregard our marked price and make us an offer. Don't hesitate to be brave and courageous. We shall certainly consider any offer made. Also please keep in mind, that our stock exceeds by far our internet presentation.If you are looking for prints you do not find on our website, please contact us.
They have a great collection of Pompeian prints, as well as other sites in the Bay of Naples, but the website is not limited to this and you will find all sorts of things on it. Service is quick and friendly too!

Friday, 21 November 2014

Article on Herculaneum's boat

In recognition that there is almost nothing published on Herculaneum's boat, which was found capsized on the ancient shoreline during the 1980s, my Herculaneum colleagues have done a fine job of describing its importance in an article in the popular archaeology magazine, Archeo. You may have missed the edition as it came out in August and only in Italy, but we've finally been able to get a pdf from the editor and I've posted it for download here for those who are interested. Sorry it's not in English but best we could do for the time being!

Thursday, 20 November 2014

Kilns with raw clay vases outside Porta Ercolano

Raw clay vases were first found in 2012 during the excavation lead by L. Cavassa (Centre Jean-Bérard/Centre Camille-Jullian, CNRS) outside Porta Ercolano. New fragments were found in the second workshop in 2014, which led to a mention in the new section of the Soprintendenza site, Scavi e ricerche: "La bottega del vasaio sulla Via dei Sepolcri".
A more detailed version is available on the CNRS/INSHS site.

2012 interim report mentioning the raw clay vases was published here, 2013 interim report there. The 2014 interim report is forthcoming there.

In the news this week

From IlGiornale.it:

Per Pompei piano da 105 milioni Servirà o sarà un nuovo spreco?

Fondi Ue per videosorveglianza, nuove luci e più aree visitabili. Ma i custodi si oppongono a tutto: "Qui comandiamo noi"

Il professor Massimo Osanna viene dalla carriera accademica, ma da un anno è il «sindaco» della città morta più viva del mondo: Pompei. 

«Ci sono giorni - spiega Osanna al Giornale - in cui l'area archeologica degli scavi è “abitata” da oltre 20 mila turisti». Osanna - che ha la fortuna di un cognome con invocazione incorporata - non è ovviamente il «sindaco» di Pompei, ma il «Responsabile della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia» (ma tanta roba ci starà sul bigliettino da visita?): ruolo che - capirete bene - è ben più complesso di quello di un semplice primo cittadino, tipo Marino, Pisapia o addirittura De Magistris.
Read more here.
From Corriere del Mezzogiorno:

Pompei e il giallo degli affreschi buttati
Grande Progetto, la Dia negli uffici


La denuncia dell’archeologo Mario Torelli. Il blitz pochi giorni dopo la relazione di Nistri

NAPOLI - Un grande archeologo che denuncia, in una intervista concessa a un prestigioso giornale di cultura, che alcuni affreschi del soffitto di una domus di Pompei sono stati buttati via per accelerare i lavori di realizzazione di un ristorante. Potrebbe essere smentito, querelato o oggetto di un’inchiesta. Ma nulla di tutto questo. Quanto detto da Mario Torelli al «Giornale dell’Arte» del novembre 2014 (numero 347), in un articolo a firma di Edek Osser, uscito qualche giorno fa e pubblicato sul sito www.ilgiornaledellarte.com, è passato totalmente sotto silenzio. Un mistero. Eppure, se vera, è una cosa gravissima. Il racconto riguarda un alto dirigente del ministero durante il suo mandato, al vertice dell’ufficio per la Valorizzazione, durato quattro anni (nomina nel 2008).  

Read more here.

From IlSole24Ore:

Blitz antimafia a Pompei: hard disk sequestrati per far luce sul Grande progetto

Le piogge di novembre a Pompei non portano mai buone nuove. Quattro anni fa il crollo della Schola Armatorum fece salire il livello generale d'allerta intorno a quello che l'Unesco definisce il sito archeologico meglio conosciuto e peggio conservato del mondo occidentale. Quest'anno per fortuna niente crolli, ma arriva un blitz della Direzione investigativa antimafia di Napoli in Soprintendenza con relativa acquisizione di materiale informatico e atti per fare luce sugli appalti del Grande progetto.
Gli agenti sono arrivati negli uffici degli scavi venerdì mattina di buon'ora. L'idea dei più era che si trattasse di un controllo di routine di quelli che periodicamente avvengono sulla base del Protocollo d'intesa per la legalità sottoscritto dai ministeri di Interni e Beni culturali nel 2012. Stavolta, tuttavia, gli investigatori hanno fatto rotta sull'ufficio tecnico, facendosi consegnare gli hard disk dei computer e, in alcuni casi, ispezionando addirittura le cartelle di alcuni dipendenti. Tra gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia di Napoli al momento c'è grande riserbo, ma tutto lascia pensare che il blitz sia riconducibile al fascicolo aperto in Procura prima dell'estate (si veda ilsole24ore.com del 5 maggio 2014) intorno agli appalti del Grande progetto da 105 milioni cofinanziato dall'Unione europea. Da indiscrezioni si apprende che per il momento il lavoro degli inquirenti ruoterebbe intorno all'ipotesi di reato di abuso d'ufficio.

Read more here.

Photo: Vesuvio immortalato dallo spazio

Vesuvio ripreso dallo spazio: è la foto più votata del concorso "Top Satellite Image of 2013"

From Napoli Today:


Vesuvio immortalato dallo spazio: è la foto più votata del concorso "Top Satellite Images of 2013"

La bellezza del vulcano campano mozza il fiato anche dall'alto e sbaraglia i tanti degnissimi avversari raccogliendo oltre 3mila voti. In concorso scatti provenienti da ogni angolo del mondo.

 Read more here.


Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cronaca/foto-vesuvio-spazio-vince-top-satellite-images-2013.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday
Related Posts with Thumbnails