Thursday, 11 June 2009

Pompei: tombaroli in una Villa Romana. Recuperati oggetti trafugati

This from today's Metropolis web by Ilaria Barbati:

POMPEI (NAPOLI) - Un rudere al centro di un appezzamento di terreno in contrada Civita Giuliana è l´ingresso verso la storia. Dentro, una botola copre un buco profondo sette metri, attraverso il quale si accede al tunnel dei tombaroli. Cinquanta metri tra umidità e detriti e poi l´accesso alla Villa «Fondi Imperiali», già censita ai primi del Novecento, scoperta dagli archeologi e poi riseppellita nel 1950 con dentro tutti i suoi
tesori. I mercanti di antichità erano riusciti ad entrarci, ed avevano portato via una serie di oggetti molti dei quali risalenti al primo secolo dopo Cristo. I carabinieri della stazione di Ottaviano sono riusciti a fermare il mercato illegale dei reperti, seguendo le tracce lasciate da un 22enne pregiudicato di Pompei. Nella sua abitazione, durante una perquisizione dei militari, erano stati ritrovati alcuni oggetti di epoca romana, e per questo, le indagini si erano fatte più asfissianti. A pochi metri dall´abitazione del giovane indagato, i carabinieri sono riusciti a scoprire l´accesso alla villa rustica, nella
quale, questa mattina, i vigili del fuoco sono entrati con le bombole di ossigeno. Nel tunnel scavato dai tombaroli, infatti, era impossibile respirare, anche per la presenza di gas. Gli investigatori hanno recuperato una macina di epoca romana, oltre ad alcuni corni di animali, un´anfora del primo secolo dopo Cristo, ed altri oggetti che saranno repertati nelle prossime ore. E´ possibile, però, che buona parte del tesoro seppellito negli anni 50 sia già finito nelle ville di chi, da anni, alimenta l´attività illecita dei tombaroli.

3 comments:

Michael Herchenbach said...

Today you can see come pictures in the Naples version of "Leggo"...

Massimo Betello said...

http://blog.libero.it/STABIA/7213713.html

Jo Berry said...

Also http://blog.libero.it/STABIA/7219999.html

Related Posts with Thumbnails